16:08

La torta paesana


Oggi vi propongo una ricettina semplicissima. Sicuramente tutti conoscono la torta paesana alias torta di pane! Ne ho provate tantissime, ma il risultato era sempre troppo asciutto e stopposo mentre quelle tortine che fa la fornaia sotto casa sono cremose, quasi budinose...io dovevo riuscirci!!! Finalmente ho trovato la ricetta giusta, che regala una torta saporitissima e umida, con il giusto equilibrio fra il sapore del pane e degli altri ingredienti... e ovviamente la voglio condividere con voi!!!

Torta paesana
Ingredienti:
1 litro di latte fresco intero
4 panini raffermi
160 gr di zucchero semolato
5 cucchiai di cacao in polvere
70 gr di burro fuso freddo
1 uovo
15/20 amaretti sbriciolati
una generosa spruzzata di rum
100 gr di uvetta (io credo di averne messa di più perchè mi piace un sacco)
2 manciate abbondanti di pinoli

Mettere a bagno l'uvetta nel rum (circa un dito di rum).
In una capiente ciotola versare il latte e mettere a bagno il pane, avendo cura di immergerlo bene per farlo inzuppare completamente. Lasciare riposare per circa mezz'oretta. Dopo il riposo, rompete il pane con le mani (i bambini si divertono un sacco a fare queste cose).
Successivamente aggiungere lo zucchero e il cacao, mescolando con un cucchiaio. Incorporare anche il burro fuso, gli amaretti sbriciolati, l'uvetta con il rum in cui è stata macerata e la metà dei pinoli (l'altra metà andrà usata per guarnire). Versare il tutto in una teglia ricoperta con carta forno, guarnite con i pinoli rimasti e infornate a 170 °C per circa 1 ora.

9 commenti:

FairySkull ha detto...

Dall'aspetto sembra buonissima !!! Ciao Lisa

Pamy ha detto...

Ciao, sembra buonisssssima, ho appena finito di cenare, una fettina mi ci vorrebbe proprio;)

Ely ha detto...

che buona anche noi la facciamo con il pane avanzato è davvero deliziosa e la tua è così scura :-))))
baci Ely

Isabel ha detto...

Buongiorno!
innanzitutto ringrazio per i complimenti. In fondo è una torta "povera" ma ricca di gusto ed è così scura perchè con il cacao mi piace abbondare chissà come mai...)
Se vi avanza del pane vi consiglio di provarla, è buonissima!!! Buon weekend,Isa

titty ha detto...

oggi ho provato a fare questa bella torta ma seguendo le istruzioni mi sono accorta che non non sò quando mettere l'uovo, io l'ho aggiunto insieme al burro, speriamo!!!

Anonimo ha detto...

Ciao volevo ringraziarti per la ricetta della torta paesana. L'ho fatta domenica perchè era la festa del paese e tutti mi hanno fatto i complimenti. Io ci ho aggiunto mezza tavoletta di cioccolato fondente ed era dolce al punto giusto. Grazie ancora sei bravissima!! Gina

Anonimo ha detto...

grazie mille della ricetta,oggi l'ho fatta ed è venuta benissimo... c'ho aggiunto anche un po' di farina ed è venuta fantastica....ciaooo
anna

Anonimo ha detto...

X la vera torta di latte non bisogna andare ad occhio ma rivolgersi al proprio prestinaio e farsi prepare da lui le dosi giuste e pesate a dovere.
Cmq
- ok x il cacao che deve essere in egual dose sia quello dolce che quello amaro
- il burro, il rhum e l'uovo non ci vanno TASSATIVAMENTE :)
- ti sei dimenticato uno degli ingredienti che danno il sapore particolare alla torta, ovvero il cedro candito
- non ci vuole lo zucchero semolato ma quello vanigliato (non so dirti la dose xchè me la prepara il mio prestinaio direttamente)
- meglio se il pane viene passato con il passaverdure (con le mani si potrebbero lasciare pezzetti di pane che poi al palato non sono molto carini a sentirsi)
- la teglia deve essere passata con burro e poi pan grattato
- forno a 180° ma almeno x 1h e 30' per poi lasciarla raffreddare in forno una volta spento (questo xchè se la si cuocesse più di quanto stabilito se seccherebbe sopra e dentro resterebbe ancora molle e se la si togliesse dopo l'ora e mezza non sarebbe ancora cotta del tutto)
- ricordarsi di mettere un pentolino con acqua nel forno durante la cottura perchè questa torta ha bisogno di umidità tant'è che ai tempi che furono queste torte non venivano cotte in casa ma direttamente nel forno del prestinaio all'ora da lui stabilita, e questi forni davano accesso internamente all'aria calda ed umida derivante dalla caldaia scaldata dal forno stesso. Non per niente anche il pane ha bisogno di molta umidità durante la cottura, e questa torta con cosa è fatta? Non certo direttamente con farina ma con pane raffermo e quindi...
Scusa x le correzioni ma la tradizione deve essere tramandata a dovere :)
ciaooooo
Vittorio

Anonimo ha detto...

Vittorio, penso tu abbia ragione! Guarda caso negli ingredienti viene messo 1 uovo ma poi nella ricetta non appare! E il resto? che siano errri di copia/incolla. Grazie comunque.
Graziano