21:10

Finalmente posso raccontarvelo!




Settimana scorsa un'amica di mia sorella (una ragazza meravigliosa, mamma di un bimbo stra-meraviglioso) ci invita a partecipare alla "tortiera d'Oro", un'iniziativa organizzata dall'oratorio del paese.
"Dai, che bella iniziativa, ovviamente noi ci siamo" dico a mia sorella.
Il requisito fondamentale per partecipare era che il dolce fosse cotto all'interno di una tortiera, ovviamente in forno.
Ok, dopo una giornata passata solo ed esclusivamente a pensare a cosa potevo preparare, mi viene in mente la crostata frangipane con i fichi che avevo preparato l'anno scorso.
Cerco fra le decine di libri che popolano la mia camera in cerca di una crema frangipane che faccia fare le scintille alle pupille gustative e vedo lui... il libro di Pierre Hermé.
Ovviamente ci trovo subito la soluzione.
Per la frolla decido di utilizzare la mitica ricetta di Felder, insostituibile, non ti delude mai!
Per la frutta opto per delle pesche sciroppate, avendo trovato al supermercato solo pesche insipide e un po' scolorite...menomale che arriva la stagione della frutta colorata e saporita!

Sabato mattina mi cimento nella realizzazione di questa crostata e penso" cerca almeno di sistemare le pesche in modo decente visto che non ti puoi sbizzarrire con decorazioni di glassa, panna o quant'altro (la crostata sarebbe stata tutto il pomeriggio e la sera fuori dal frigo e avrebbe dovuto fare circa 20 Km in macchina!!!!!)

Cerco di stringere... Arriviamo in oratorio, ci sono 15 torte in gara, 3 giudici di cui un pasticcere premiato a Lisbona per il "miglior dolce da viaggio", fino a 5 punti per la "prova assaggio" e fino a 3 punti per l'estetica.
Arriva il mio turno, assaggiano e io già fremo, ritiro l'attestato di partecipazione (che roba seria eh?!?) e il pasticcere mi batte le mani (mi trema la voce mentre ringrazio, ma vi rendete conto...)

Arriva il momento di premiare i primi 3 classificati: il 3° posto va alla crostata frangipane con pesche sciroppate, che però totalizza il punteggio più alto nella "prova assaggio"!!!!!!!

La torta che mi ha soffiato il 1° posto era uno zuccotto (ma non doveva essere un dolce da forno????? vabè, niente polemiche...) tutto decorato con panna montata e frutti di bosco. Io non avrei neanche potuto mettere lo zucchero a velo sulla mia crostata perchè la temperatura era intorno ai 35 °C e sarebbe arrivata a fine serata completamente spalmata sul piatto!!!!

Comunque sono contentissima, mio sono divertita, una serata semplice ma divertente, con un pizzico di emozione per i complimenti ricevuti e la soddisfazione di aver ricevuto i complimenti di un vero pasticcere!!! Ah, ho anche vinto un bellissimo vassoio in ceramica a forma di vassoio porta pasticcini...come sono contenta!!!



Passiamo alla ricetta.

Crostata frangipane con pesche sciroppate

Per la frolla:
250 gr di farina
140 gr di burro
100 gr di zucchero
1 tuorlo
1 cucchiaino di aroma vaniglia
un pizzico di sale

Per 1.2 kg di crema frangipane (ho utilizzato mezza dose)

250 gr. di burro a temperatura ambiente
250 gr. di zucchero a velo
250 gr. di polvere di mandorle
1 cucchiaio di maizena
3 uova intere
12 gocce di essenza di mandorla amara
300 gr. di crema pasticciera

Inoltre: 1 barattolo (grande) di pesche sciroppate

Preparare la frolla procedendo nel modo classico:mescolare farina, zucchero e sale. Incorporare con la punta delle dita il burro freddo, tagliato a tocchetti. Quando l'impasto sarà "bricioloso", unire l'acqua fredda e il tuorlo d'uovo.
Mescolare velocemente fino ad ottenere una pasta soda. Copritela con la pellicola e riponetela in frigo per 2 ore.

Preparare la crema frangipane:
In una ciotola, lavorare il burro fino a renderlo cremoso.
Aggiungere lo zucchero a velo, la polvere di mandorle, la maizena, le uova e l'essenza di mandorla amara.
Coprire la ciotola con pellicola e mettere la crema in frigorifero, se non si utilizza subito.

Montaggio:
Accendere il forno a 180 °C.
Stendere la frolla con un mattarello, ad uno spessore di circa 4 mm.
Foderare uno stampo da crostata del diametro di 26 cm. Bucherellare il fondo con i rebbi di una forchetta. Coprire con un foglio di carta forno e posizionarvi sopra legumi secchi o riso.
Infornare per 20 minuti.
Sfornate la crostata, eliminate i legumi e il foglio di carta forno (con delicatezza).
Lasciate intiepidire un po', quindi versate la crema frangipane sul fondo, livellate e disponete le pesche sciroppate in maniera uniforme e un po' scenografica.
Infornate nuovamente a 180 °C per altri 25/30 minuti, fino a quando la superficie della crema inizierà a presentare un colore dorato.

20 commenti:

piera ha detto...

che bella giornata, bella soddisfazione, mi pasticcere se ne intende...complimenti x il premio e x questa bellissima crostata...baci

Giò ha detto...

brava!!!io darei un bel voto anche per l'estetica, però!

Gaijina ha detto...

isabel hai fatto una crostata splendida!!! mi sono innamorata della disposizione delle pesche, così elegante!!! complimentissimi e secondo me avresti meritato il 1 posto, così, sulla fiducia, senza neanche assaggiare!!!! brava brava brava!!!

Onde99 ha detto...

Pur essendo una fan dello zuccotto, sostengo che la tua torta doveva vincere! In ogni caso, anche il terzo posto è un trionfo, soprattutto per la soddisfazione di essere arrivata prima nella prova assaggio. Quali erano le altre "prove"?

Isabel ha detto...

piera: grazie mille, in fondo il mio obiettivo era divertirmi e passare una bella serata...quindi obiettivo raggiunto!!! Bacio

Giò: grazieeeeee! la "signora dello zuccotto" mi ha fregato solo grazie alla panna montata che rendeva tutto più sontuoso!

Gaijina: grazie, sei un vero tesoro! La soddisfazione di ricevere la vostra approvazione non ha pari, credimi! un bacio cara!

Onde 99: ti ringrazio! i criteri erano 2: prova assaggio ed estetica...purtroppo con una crostata non ci si può sbizzarrire granchè ma io sono comunque soddisfatta!!! bacio!

Lady Cocca ha detto...

Ciao Isabel...visto che ti hanno soffiato il primo posto...ti premio io con un bellissimo cappello da chef...corri è da me tutto per te...ciaooooo

Maurina ha detto...

Bravissima e complimenti! Io la trovo splendida ...

salsadisapa ha detto...

complimenti carissima! mi complimento anche per l'originalità del disegno a spirale: di grandissimo effetto :D

Azabel ha detto...

Congratulazioni! E quella decorazione è veramente carina, brava :D

michela ha detto...

No non ho capito uno zuccotto al posto di questa?
Io son di parte ma www le crostate!!

germana ha detto...

Ci credo che sei stata premiata.
Un brava anche da parte mia.

Micaela ha detto...

complimenti!!! è stupenda, sembra una conchiglia!!! un bacione.

il ramaiolo ha detto...

Beh, non amo lo zuccotto... questa è di gran lunga la mia preferita!!! Ma soprattutto è bellissima!!! Complimenti!!!A presto CIAO

Marilì di GustoShop ha detto...

TI ho scoperta solo oggi e il tuo blog mi piace ! Questo dolce poi è anche stupendo esteticamente. Che brava ...

Anicestellato ha detto...

Non solo è deliziosa negli ingredienti ma sei riuscita a renderla anche bella diciamo che io ti assegno, sulla fiducia, il primo posto ma il terzo su 15 è più che dignitoso, complimenti

*PhAbYA* ha detto...

fantastica, non potendola assaggiare mi limito a giudicarne l'aspetto, è davvero sorprendente, brava!

phabya

marzia ha detto...

...è bellissima questa crostata! :)complimenti!confesso di aver già rubato la ricetta!BRAVABRAVABRAVA!a presto! :)

Patty53 ha detto...

Ciao Isabel,sei così giovane ma già bravissima!!Io cercherò di prendere spunto da questa tua brillante idea!!Un abbraccio!!!

Gaijina ha detto...

Ciao Isabel sono di nuovo qui... ho un barattolo enorme di pesche sciroppate e volevo fare la tua crostata ma ho una domanda: nella preparazione proli di acqua fredda nella frolla ma tra gli ingredienti non c'e'... Ci vuole? non e' per la pasta brisee'? se mi fai sapere mi metto all'opera! grazie, grazie mille!!!

Chiaretta ha detto...

Io invece non ho capito dove vanno i 300 grammi di crema pasticcera che sono tra gli ingredienti!