08:38

L'irresistibile dolcezza...dell'amore!

Buongiorno!!!Oggi il tempo non promette granchè...Milano sta già dando qualche accenno di autunno!!! E io mi consolo postando una ricettina prettamente estiva, una torta che preparai un mesetto fa per una coppia di amici in occasione del loro anniversario.
Si tratta di un guscio di pâte sucrée ripieno di mousse alla fragola (ricetta rubata da un meraviglioso blog che vi invito a sbirciare), ricoperta di ciliegie fresche e targhettina romantica (voi penserete "ma dove le trovo le fragole e le ciliegie a settembre????"... vabè tenetevela buona per la prossima estate!)



Ok cominciamo...

Ingredienti per la pâte sucrée:
300 g di burro a temperatura ambiente
200 g di zucchero a velo
50 g di farina di mandorle
i semini di un baccello di vaniglia
2 uova
480 g di farina 00
un bel pizzicone di sale

*Io ho la fortuna di possedere quel fantastico aggeggino che è l'impastatrice, ammetto che vi sarebbe molto utile ma chi non la possiede può tranquillamente utilizzare delle fruste elettriche!!!

Con la “K” del Kenwood, lavorare a crema il burro ammorbidito.
Aggiungere poi lo zucchero a velo, le mandorle in polvere e la vaniglia.
Successivamente unire le uova una per volta.
Rimuovere la ciotola dal Kenwood e unire la farina ed il sale, mescolando con un cucchiaio molto velocemente.
Non bisogna assolutamente lavorare troppo l’impasto.
Formare tre palle da circa 365 gr l’una, appiattirle e coprirle con la pellicola.
Lasciare riposare in frigo tutta la notte.
La pasta può restare nel frigo per 2 giorni o essere congelata per un mese, togliendola il giorno prima dal freezer e lasciandola nel frigo fino al momento di utilizzarla.
Stendere la pasta, fra due fogli di carta forno, con il mattarello.
Tenere conto che la pasta dovrà avere un diametro di 5 cm più grande rispetto al diametro dello stampo (per esempio se si fanno mini cartellette da 8 cm si ritagliano dei dischi da 13 cm). Lasciare il disco steso in frigo per altre 2 ore.
Preriscaldare il forno a 175 °C
Rivestire la teglia con la pasta, porre un foglio di carta forno su di essa e riempire lo stampo con del riso, fino all’orlo (in questo caso era necessaria la cottura in bianco, ma potete benissimo utilizzarla come una normale frolla da riempire ancora cruda ed infornare).
Cuocere dai 17 ai 25 minuti (dipende dalla dimensione dello stampo), rimuovere il riso e il foglio e cuocere per altri 3 o 5 minuti fino a quando si colora leggermente.

Per la mousse alla fragola (ricetta originale QUI):
300 g di fragole
150 g di zucchero
il succo di mezzo limone
6 g di gelatina in fogli
300 ml di panna da montare

Lavare e affettare i 300 g di fragole ed irrorarle con il succo di mezzo limone; frullarle con lo zucchero in modo da ottenere una purea molto liscia; scaldare a bagnomaria parte della purea, senza farla bollire, ammollare la gelatina in acqua fredda (5 minuti) e scioglierla nella purea calda mescolando accuratamente. Unire al resto della purea e lasciar raffreddare completamente mescolando di tanto in tanto. Quando la purea si è completamente raffreddata, montare la panna ed incorporarla delicatamente alla purea. A questo punto la mousse è pronta:l'ho versata nel guscio di pâte sucrée ormai freddo e l'ho messa in frigo a rassodare.

Per completare ho utilizzato delle ciliegie fresche tagliate a metà ed una targhetta realizzata con pasta di zucchero (I nomi sono scritti con pennarello alimentare)...ciuffetti di panna per nascondere il bordino... e via in frigo!!!!



Mi è stato riferito che è stata spazzata via in un lampo! Spero di essere stata chiara nelle spiegazioni.
Vi auguro una splendida Domenica...a presto!!!
Isabel

1 commenti:

ciro ha detto...

Brava...poi consulterò le tue ricette.Ciao Ciro.